Pubblicazioni recenti

Commenti recenti

Archivi

Nuove attività per coinvolgere i giovani.

||Nuove attività per coinvolgere i giovani.

Nuove attività per coinvolgere i giovani.

Start-2016Nuovo ciclo di attività per l’associazione “Mi.Pi.Aci”. Per l’anno sociale 2015/2016, il team del sodalizio vibonese si arricchisce di nuove professionalità, educatori e pedagogisti in formazione anche provenienti da ambienti universitari, in particolare Unical.

“Tu sì che vali. Innamorati di te”, è il nome scelto per i laboratori relazionali, aperti a tutti, pensati come spazi educativi collocati tra la famiglia e la società: “Con gli incontri – illustra il presidente Bruno Pisani – s’intende formare una comunità educativa in cui si lavora per lo stesso progetto: la costruzione di una società che sia una casa comune per i giovani”.

Per questo motivo, sostenere i ragazzi nel loro percorso di crescita, aiutare a maturare una cultura della relazione, diventa scopo principale degli educatori: “Costruiamo e ricostruiamo – sostiene Pisani – i vincoli sociali, oggi posti ad alto rischio da uno sfrenato individualismo”. Questi spazio relazionali, tenuti ogni sabato alle 15 nella palestra “Let’s dance”, favoriscono il confronto tra i soggetti che vogliono capire il senso del presente e delle relazioni che vivono.

Partendo dal principio secondo cui ogni componente della società svolge un ruolo significativo nel processo educativo delle nuove classi generazionali, la “MiPiAci” ha inoltrato ai dirigenti scolastici degli Istituti superiori della Provincia, la richiesta di creare degli sportelli psicologici sia per gli studenti che per docenti e genitori. Per la formazione dei docenti realizzati incontri ad hoc, basti pensare che nei giorni scorsi nei locali dell’Associazione sono stati ospitati undici docenti provenienti dalla Lituania, nell’ ambito di uno stage formativo.

Per l’occasione i professionisti della “MiPiAci” hanno esposto le loro strategie educative e riabilitative messe in atto con gli studenti con particolari necessità pedagogiche. Nel programma 2015/2016 previste gite turistiche, per sviluppare un senso di identità che non può prescindere dalla conoscenza storica del luogo in cui si vive:

“I nostri interventi sono rivolti a tutti i giovani ed alle loro famiglie, perché nella nostra società c è sempre un più diffuso bisogno di aiutare il mondo giovanile a combattere malesseri quali tossicodipendenze, alcolismo, gioco d’azzardo patologico, bullismo” conclude Pisani.

By | 2016-11-29T10:27:27+00:00 aprile 19th, 2016|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Acquista il libro "L'Altra Esistenza - Manuale di Genitorialità" Rimuovi